Anffas: ‘ecco il nostro regalo per la Festa del papà’

Anffas e Uni-Crema: Dipingo una poesia ha aperto a Trescore cremasco
1 Marzo 2022
Cremaoggi, 2 marzo 2022. Anffas: “Ecco il regalo per la festa del papà”
3 Marzo 2022

Festa del papà, il kit di Anffas per brindare insieme e sostenere il Servizio diurno alternativo. Marchesi: ‘presto un nuovo spazio socio-occupazionale’

Crema, 2 marzo 2022 – Una buona birra bionda fornita da The beer district, una confezione di taralli dai gusti assortiti e un originale apribottiglie. È il regalo pensato da Anffas Crema per tutti i papà in occasione della festa loro dedicata che si celebrerà il prossimo 19 marzo. Il ricavato verrà impiegato per la realizzazione della cucina attrezzata nel nuovo spazio socio occupazionale del Servizio diurno alternativo di via Battisti. I ragazzi con disabilità sono già all’opera per soddisfare le prime richieste. La disponibilità è limitata. Prenotazioni via sms o Whatsapp al 3425096503 indicando il nominativo e il numero di kit desiderati. Il ritiro è previsto dal 14 al 18 marzo dalle 9 alle 16 in via Battisti 12 a Crema.

Per il presidente di Fondazione Alba Anffas Crema, Paolo Marchesi: “quella pensata in occasione della Festa del papà è un’ulteriore bella iniziativa per dare forma ad un progetto che intende incrementare le opportunità di coinvolgimento per i nostri ragazzi. Dopo aver rimesso a nuovo la sede con i fondi di PolentAnffas e delle Christmas box, ora vogliamo dare avvio a nuove avventure che porteranno a Crema tanta bontà. Siamo certi che i cremaschi anche in questa occasione non ci deluderanno. Del resto, i papà meritano sempre di essere festeggiati. Ancor di più, aiutando il prossimo e magari brindando tutti insieme”.

Il Servizio diurno alternativo di Anffas Crema, coordinato da Serena Pedrinazzi, mira alla valorizzazione delle abilità, nel rispetto delle peculiarità di ciascuno, attraverso la proposta di attività socio occupazionali. “Per la festa del papà, i ragazzi che frequentano il nostro servizio, cui si sono uniti anche alcuni dei centri socio educativi, sono stati coinvolti attivamente nella preparazione dei kit e nella gestione degli ordini, oltre che nel confezionamento dei prodotti”. Lo testimoniano le foto, che li raccontano, rigorosamente con guanti e cuffietta, con le mani in pasta. L’intento è poi quello di creare uno spazio destinato alla produzione di bontà: “marmellate, sali aromatizzati, salse e molto altro”.  Come precisa la vicepresidente di Fondazione Alba Anffas Crema Daniela Martinenghi: “questo servizio vuole valorizzare le persone attraverso la proposta di attività differenti. Perché anche il lavoro o l’impegno costante sono una parte fondamentale della vita di ciascuno. Anche e soprattutto per le persone con disabilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *