I centri estivi di Anffas e Igea: ‘un tempo utile, divertente e inclusivo’

Fest’Anffas, 5 mila euro per il Cse delle Villette
21 Luglio 2022
Casa Amica, nuovo progetto di Anffas per la vita indipendente
10 Agosto 2022

Stanno per concludersi i centri estivi di Anffas e della cooperativa Igea: ‘abbiamo vissuto un tempo utile, divertente ed inclusivo’

Crema, 2 agosto 2022 – I sorrisi sono una costante. Nonostante il caldo, anche grazie al centro estivo. Ha preso il via l’ultima settimana dei centri estivi inclusivi proposti da Fondazione Alba Anffas Crema e dalla Cooperativa Igea con interventi educativi ad alta o media intensità per bambini dai 3 ai 17 anni o dai 6 ai 17 anni. Attività educative, volte al consolidamento delle autonomie o alla scoperta di nuove abilità, o proposte ludiche con l’obiettivo di creare nuovi legami o intensificare quelli già esistenti. L’estate è riuscita.

“E’ stato un tempo utile e divertente per ciascuno di noi”. Fabrizio Carrera è il coordinatore di Città in tasca, il centro estivo per bambini e ragazzi che necessitano di un’assistenza educativa a media intensità. “Ci ha consentito di conoscerci meglio e di sperimentarci in un contesto diverso”. Dalle attività per così dire ordinarie presso la scuola Curtatone, fino alle uscite al mercato, in piscina, al parco Avventura, al parco della Preistoria “momenti per diventare grandi insieme”. I ragazzi più grandi hanno svolto “importanti attività di supporto per i più piccoli ed hanno aiutato l’equipe nell’organizzazione delle attività”. La scelta di organizzare il tempo estivo alla scuola primaria Curtatone di Crema “ci ha consentito di raggiungere il centro agevolmente e di non perdere, anzi di coltivare, il legame con la nostra città”.

Dello stesso avviso anche Manuela Minucciani, educatrice della cooperativa Igea e coordinatrice del centro estivo Per filo e per segno, rivolto a bambini e ragazzi ad alta intensità educativa. “L’organizzazione e la corretta ripartizione degli spazi si è rivelata funzionale al benessere dei bimbi. Abbiamo proposto loro diverse attività in loco per preservare le abilità acquisite durante l’anno, tenendo conto per ciascuno del progetto personalizzato. Alcuni di loro hanno partecipato anche ad alcune attività proposte al centro estivo Città in tasca. Questa collaborazione si è rivelata proficua, ci ha consentito di sperimentare altri contesti e fare nuova esperienza. Bene anche le attività presso la piscina Kered’Onda, messa a disposizione da Anffas o quelle in esterno per sperimentare attimi di vita autonoma”.

Ora resta l’ultima settimana da vivere. “Città in tasca – spiega Carrera – andrà al mare, per un giorno, dopo aver intrattenuto per oltre un mese circa 30 giovani”. I ragazzi di Per filo e per segno (anche loro circa 30) continueranno a sperimentare attimi di felicità insieme. “Credo – conclude Minucciani – che a modo loro abbiano potuto coltivare nuovi legami: penso sia un bell’obiettivo raggiunto”.  Igea concluderà l’estate proponendo dal 29 agosto al 9 settembre la seconda tranche di Zootropolis (la prima si è tenuta dal 20 giugno al 1 luglio). Si rivolge a bambini e ragazzi che necessitano di interventi ad alta intensità educativa dai 3 ai 17 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *